Buon primo compleanno! – Happy 1st birthday! (INDEX#7)

download

E così siamo arrivati al primo anno di vita di questo blog, che cominciò le sue pubblicazioni il 21 luglio 2015.

In totale ho pubblicato in un anno 77 articoli, con circa 8.000 visite da parte dei navigatori. Il che fa una media di più di 100 contatti per ognuno degli oltre 6 post al mese.

Sono decisamente soddisfato e spero con questa pagina di avere offerto approfondimenti e spunti, sa a chi ama ballare che a chi preferisce ascoltare, con l’obiettivo di fornire un taglio storico, sociale e culturale al mondo musicale a cui appartengo in questi anni.

Prima di riepilogare qui di seguito gli articoli pubblicati, desidero ringraziare sentitamente i lettori. Ora il blog si prenderà una pausa più o meno lunga per (felici) motivi personali, ci risentiremo appena possibile per nuove puntate!

🙂

Mazz Jazz aka Professor Bop

Here we are: time to celebrate the 1st year of this blog!

I want to thank all of you dear readers, here we had circa 8.000 clicks and I’m very happy about it.

I will take a little break now, because of (happy) personal reasons. Hope to write more episodes soon, in order to connect dance, music, history and culture!

🙂

Mazz Jazz aka Professor Bop

___________________________

Ecco l’elenco degli ultimi articoli pubblicati DALLA SESSANTADUESIMA ALLA SETTANTASEIESIMA PUNTATA – Here are the last posts of the blog FROM 62 TO 76:

40 di questi dischi – Being 40 (and not feeling it)

Un percorso CLIL nella storia sociale e musicale afroamericana – A CLIL introduction to afroamerican social and music history

Everyday I have the Blues

What a wonderful world

Strange Fruit

The Blues and his unsung heroes

The revolution will not be televised

11 buoni motivi per andare al Royal Swing Fest – 11 good reason to join the Royal Swing Fest

La Radio del Doposcuola!

Si può suonare (e cantare) meglio di così? Playing (and singing) music at its best!

Ma il Be Bop si balla? DANCIN’ BOP playlist!

Dischi che hanno fatto la storia: PARIS 1945 – History by music: PARIS 1945

Il brano da isola deserta: WEST END BLUES (1928)

Gli anni ’20 dei CHICAGOANS

Big Bands from the SWING ERA (gli ANNI ’30)

Qui gli indici precedenti – Here you can find the previous indeces:

PREVIOUSLY ON: riepilogo delle puntate precedenti

Ricapitolando: l’INDICE del blog

Riavvolgiamo il nastro (INDICE #3)

Prendiamoci una pausa di riflessione (INDEX #4)

Premere il tasto PAUSA – Push the PAUSE bottom (INDEX#5)

Dove eravamo rimasti? – The last episodes (INDEX#6)

Annunci

Dove eravamo rimasti? – The last episodes (INDEX#6)

1.indice-def

Here we are again, with a little break, in order to have enough time and relax to read the last episodes of this blog.

Eccoci di nuovo con una piccola pausa, per dare modo a tutti di leggere gli ultimi episodi della serie di questo blog.

Enjoy!

🙂

Mazz Jazz (aka Professor Bop)

_____________________________

Ecco l’elenco degli ultimi articoli pubblicati DALLA CINQUANTATREESIMA ALLA SESSANTESIMA PUNTATA:

Here are the last posts of the blog FROM 53 TO 60:

Perché la musica dal vivo – Jazz is (a)live

Di quale meravigliosa ERA DELLO SWING stiamo parlando? – What really was THE SWING ERA?

Una breve antologia di 110 ANNI di JAZZ BALLABILE – A brief ANTHOLOGY OF 110 YEARS of DANCEABLE JAZZ

Metti 3 geni musicali in uno studio di registrazione nel 1945 – The fabulous BIRD+DIZZY+GAILLARD 1945 LA session

Il sogno di Dizzy Gillespie: “Jivin’ in Be Bop” (1947) – Dizzy Gillespie’s dream: “Jivin’ in Be Bop” (1947)

QUESTO È IL JAZZ! – THIS IS JAZZ! (After Hours, 1958)

Nascendo figlio di 2 jazzisti, facile poi diventare PRINCE – PRINCE and Jazz

La più importante JAM SESSION SWING – GOODMAN @ CARNEGIE HALL (1938)

These are the former indices:

Questi invece gli indici precedenti:

PREVIOUSLY ON: riepilogo delle puntate precedenti

Ricapitolando: l’INDICE del blog

Riavvolgiamo il nastro (INDICE #3)

Prendiamoci una pausa di riflessione (INDEX #4)

Premere il tasto PAUSA – Push the PAUSE bottom (INDEX#5)

 

Premere il tasto PAUSA – Push the PAUSE bottom (INDEX#5)

7862424222_2ee53b270e_b

Salutare ogni tanto fermarsi un attimo e prendere una pausa, per permettere la lettura e l’approfondimento. Giunti al traguardo delle 5.000 visite, giusto rallentare un attimo.

Good to take a break every now and then, in order to breath and read more carefully. Now that we reached the 5.000 visits, let’s slow down a bit.

Ecco l’elenco degli ultimi articoli pubblicati DALLA QUARANTADUESIMA ALLA CINQUANTUNESIMA PUNTATA:

Here are the last posts of the blog FROM 42 TO 51:

The Dream Team of Jazz: the wonderful PHOTOS BY WILLIAM P. GOTTLIEB

HOW TO… consigli per la navigazione nel blog

La seconda iniziativa dell’Hot Club de Milan: A CHRISTMAS JAZZ TALE

Last minute ideas for a SWINGIN’ AND JAZZY XMAS

Connecting Lindy Hop scene to Jazz and Swing history

Analisi del 2015

Quello che dice il Jazz – There’s one and only Jazz

Un vero Maestro – A great italian Maestro

Perché il vinile – Vinyls have the power

Il lindyhopper più famoso della storia – The most famous lindyhopper in history

Questi invece gli indici precedenti:

These are the former indices:

PREVIOUSLY ON: riepilogo delle puntate precedenti

Ricapitolando: l’INDICE del blog

Riavvolgiamo il nastro (INDICE #3)

Prendiamoci una pausa di riflessione (INDEX #4)

All the best,

Mazz Jazz (aka Professor Bop)

Prendiamoci una pausa di riflessione (INDEX #4)

24479999-cassette-retr-con-nastro-allentato-e-una-matita-per-riavvolgere-su-uno-sfondo-bianco-Archivio-Fotografico

PLEASE FIND ENGLISH VERSION BELOW

Conscio della quantità di scritti che produco, ogni tanto trovo giusto fermarmi per dare il tempo a chi fosse interessato di leggere con calma e riprendere i vari post. Più o meno ogni migliaio di visite faccio una pausa e riepilogo le puntate precedenti. Siamo quasi arrivati a vetta 4.000, faccio quindi il punto con questo quarto indice.

Ma c’è anche una novità: avendo riscontrato un discreto interesse da parte di lettori provenienti dall’estero (le statistiche del sito dicono soprattutto da USA, Germania, Francia e Corea), i prossimi post saranno dedicati alla traduzione in inglese di alcuni dei contenuti prodotti finora. Parto già da questo indice, che più sotto tradurrò a beneficio di tutti.

Vi ringrazio sentitamente per l’attenzione e spero vogliate continuare a seguire questo blog, che si propone come punto di riferimento e connessione tra il mondo danzante del Lindy Hop e il mondo musicale del Jazz.

Un saluto cordiale,

Mazz Jazz (aka Professor Bop)

INDICE – INDEX

In ordine di pubblicazione, i primi 13 articoli sono qui (please find here the first 13 articles of this blog).

Seguiti dai successivi 7 qui (the following 7 articles here).

Altri 9 post a questo link (from 23 to 31 here).

E ora DALLA TRENTADUESIMA ALLA QUARANTESIMA PUNTATA:

I dj che fecero la storia: SYMPHONY SID

The PROFESSOR BOP SHOW + TriSWING

Jazz, Swing e Lindy Hop: CONSIGLI PER LA LETTURA

I migliori artisti Jazz di sempre (secondo la BBC)

SWINGIN’ THE BLUES (per sapere cosa è lo Swing, citofonare COUNT BASIE)

Il Dream Team del Jazz: LE STRAORDINARIE FOTOGRAFIE DI WILLIAM P. GOTTLIEB

Cosa è il Jazz: un richiamo d’amore creolo (cit. Ellington)

La colonna sonora dell’AUTOBIOGRAFIA DI FRANKIE MANNING

The soundtrack of the FRANKIE MANNING’S AUTOBIOGRAPHY

__________________

I’d like to thank all the non-italian readers of this blog. Thanks a lot for your patience, because I promised in the beginning to provide english versions of the articles, but only with the last post about Frankie Manning’s autobiography I actually started the complete translation. I see in the statistics that people from USA, Germany, France, Corea and other places in the world read and visit my blog and this is a special pleasure and honor to me. I apologize for my english, I’m an italian native speaker and I guess you can understand this from my written lines. Anyway, here I provide the fourth index of the blog, further on I’ll try to translate some of my former posts in english, so that hopefully more international people could read them.

Thanks a lot for you attention, best regards to our happy feet!

🙂

Mazz Jazz (aka Professor Bop)